Si dice che una coppia abbia gettato il loro neonato in un fiume vicino a Palencia, nella regione settentrionale di Castiglia e Leon, poco dopo il parto.

Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Un caso di sospetto omicidio di minori scuote la Spagna. Si dice che una coppia abbia gettato il loro neonato in un fiume vicino a Palencia, nella regione settentrionale di Castiglia e Leon, poco dopo il parto. La polizia nazionale di Palencia ha annunciato lunedì che i servizi di emergenza hanno trovato il corpo del ragazzo sul fondo del fiume Carrion.

La madre di 23 anni e il suo compagno di 29 anni sono stati arrestati, ha detto un portavoce. Le autorità sanitarie locali avevano informato la polizia che la donna sembrava aver partorito di recente, ma quando le è stato chiesto, ha detto che non sapeva dove fosse il suo bambino. Durante un interrogatorio della polizia, la donna ha prima dichiarato di aver gettato il ragazzo in un container nel parco industriale di Palencia. Nonostante una vasta ricerca, non sono state trovate tracce.

Funzionari fuorviati da donne

La donna ha poi dichiarato che lei e il suo compagno avevano seppellito il bambino vicino a Palencia. Ma i funzionari non sono riusciti a trovare nulla nel punto che ha menzionato. Inoltre, la donna aveva fornito informazioni errate sulla data di nascita, ha detto.

Fu solo durante un ulteriore interrogatorio che la coppia ammise finalmente di aver gettato il figlio nel fiume nella parrocchia di Husillos. Inoltre, la donna ha ora affermato che suo figlio è nato il 28 gennaio. Lo sfondo del crimine inizialmente non era chiaro.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Un caso di sospetto omicidio di minori scuote la Spagna. Si dice che una coppia abbia gettato il loro neonato in un fiume vicino a Palencia, nella regione settentrionale di Castiglia e Leon, poco dopo il parto.opiniones de slim4vit La polizia nazionale di Palencia ha annunciato lunedì che i servizi di emergenza hanno trovato il corpo del ragazzo sul fondo del fiume Carrion.

La madre di 23 anni e il suo compagno di 29 anni sono stati arrestati, ha detto un portavoce. Le autorità sanitarie locali avevano informato la polizia che la donna sembrava aver partorito di recente, ma quando le è stato chiesto, ha detto che non sapeva dove fosse il suo bambino. Durante un interrogatorio della polizia, la donna ha prima dichiarato di aver gettato il ragazzo in un container nel parco industriale di Palencia. Nonostante una vasta ricerca, non sono state trovate tracce.

Funzionari fuorviati da donne

La donna ha poi dichiarato che lei e il suo compagno avevano seppellito il bambino vicino a Palencia. Ma i funzionari non sono riusciti a trovare nulla nel punto che ha menzionato. Inoltre, la donna aveva fornito informazioni errate sulla data di nascita, ha detto.

Fu solo durante un ulteriore interrogatorio che la coppia ammise finalmente di aver gettato il figlio nel fiume nella parrocchia di Husillos. Inoltre, la donna ha ora affermato che suo figlio è nato il 28 gennaio. Lo sfondo del crimine inizialmente non era chiaro.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Un caso di sospetto omicidio di minori scuote la Spagna. Si dice che una coppia abbia gettato il loro neonato in un fiume vicino a Palencia, nella regione settentrionale di Castiglia e Leon, poco dopo il parto. La polizia nazionale di Palencia ha annunciato lunedì che i servizi di emergenza hanno trovato il corpo del ragazzo sul fondo del fiume Carrion.

La madre di 23 anni e il suo compagno di 29 anni sono stati arrestati, ha detto un portavoce. Le autorità sanitarie locali avevano informato la polizia che la donna sembrava aver partorito di recente, ma quando le è stato chiesto, ha detto che non sapeva dove fosse il suo bambino. Durante un interrogatorio della polizia, la donna ha prima dichiarato di aver gettato il ragazzo in un container nel parco industriale di Palencia. Nonostante una vasta ricerca, non sono state trovate tracce.

Funzionari fuorviati da donne

La donna ha poi dichiarato che lei e il suo compagno avevano seppellito il bambino vicino a Palencia. Ma i funzionari non sono riusciti a trovare nulla nel punto che ha menzionato. Inoltre, la donna aveva fornito informazioni errate sulla data di nascita, ha detto.

Fu solo durante un ulteriore interrogatorio che la coppia ammise finalmente di aver gettato il figlio nel fiume nella parrocchia di Husillos. Inoltre, la donna ha ora affermato che suo figlio è nato il 28 gennaio. Lo sfondo del crimine inizialmente non era chiaro.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Il Tempo 140 sulle autostrade austriache è scaduto alla fine del mese. Il ministro delle Infrastrutture Leonore Gewessler (Verdi) ha annunciato domenica in ORF – “” Pressestunde “” che lunedì sarà emessa l’ordinanza per la chiusura delle due piste di prova in Bassa e Alta Austria. Questo entrerà in vigore il 1 ° marzo.

Per il resto, il ministro era piuttosto vago nel suo aspetto. Al massimo, Gewessler ha indicato dove potrebbe andare la tassazione ecologica. Ad esempio, ha chiesto della tassa di consumo standard: “” Il tetto NOVA è il modo giusto? “” In termini di indennità per i pendolari, avrebbe trovato più giusto se non fosse dipendente dal reddito, come avviene attualmente a causa dell’esenzione fiscale è.

Il capo del dipartimento si è trattenuto ancora una volta per abolire il privilegio del diesel. Se ne parlerà “” senza tabù nel corso della riforma fiscale. Nel caso di progetti autostradali in corso, Gewessler ha affermato che tutti i procedimenti in corso dovrebbero essere completati nel miglior senso legale.

Per quanto riguarda il budget Ue, il ministro delle infrastrutture ha sottolineato che i Verdi sono “” sicuramente più generosi “” dell’ÖVP. Qui ha anche ricordato al partner della coalizione che un budget più basso non avrebbe solo un impatto sui programmi di protezione del clima, ma anche sui sussidi agricoli: “” Ci sentiremo quando il budget sarà in calo “.” Gewessler detiene le minacce di veto non ha senso allo stato attuale dei negoziati.

I manubri più giovani tendono ad andare per limiti più alti

Secondo un sondaggio ÖAMTC, sostenitori e critici del tentativo sono quasi in equilibrio: il 55 percento vede il limite di velocità più generoso come un’idea buona o molto buona, il 45 percento la considera un’idea cattiva o molto cattiva. I più giovani sono più favorevoli a un limite più alto.

Tra i conducenti di età compresa tra 18 e 29 anni, il supporto per Tempo 140 è stato più evidente al 66%. I conducenti di età superiore ai 70 anni si sono rifiutati di guidare più velocemente del 63%; tra i 18 ei 29 anni, il supporto per Tempo 140 è stato il più chiaro con il 66%. Il 63% dei conducenti di età superiore ai 70 anni ha rifiutato di guidare più velocemente.

Le opinioni sui limiti di velocità generali sono molto meno controverse. L’85% degli intervistati ritiene che 100 km / h su strade all’aperto siano appropriati, il 7% vuole guidare più velocemente, l’8% più lentamente, ha riferito l’ÖAMTC.

La situazione è simile con l’accettazione di 130 km / h in autostrada: il 64 percento considera adeguata la velocità massima consentita, il tre percento troppo alta e il 33 percento troppo bassa. La questione aperta di quale velocità massima dovrebbe essere consentita sulle autostrade ha portato a 133 km / h – quasi nessuna deviazione dal limite valido.

Un abbassamento del limite di velocità per motivi di protezione del clima non incontra una maggioranza di approvazione. Il 68 per cento ha rifiutato di ridurre il limite di velocità sulle strade di campagna a 80 km / h per motivi di protezione del clima. Il 67% era contrario a tale misura sulle autostrade con il limite di 120 km / he l’86% contro una riduzione a 100 km / h. Il 74% si aspetta che abbia un impatto limitato sull’ambiente, il 54% teme di non essere più in grado di superare rapidamente i camion e il 53% vede un rischio maggiore di affaticamento dovuto alla guida monotona.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Il Tempo 140 sulle autostrade austriache è scaduto alla fine del mese. Il ministro delle Infrastrutture Leonore Gewessler (Verdi) ha annunciato domenica in ORF – “” Pressestunde “” che lunedì sarà emessa l’ordinanza per la chiusura delle due piste di prova in Bassa e Alta Austria. Questo entrerà in vigore il 1 ° marzo.

Per il resto, il ministro era piuttosto vago nel suo aspetto. Al massimo, Gewessler ha indicato dove potrebbe andare la tassazione ecologica. Ad esempio, ha chiesto della tassa di consumo standard: “” Il tetto NOVA è il modo giusto? “” In termini di indennità per i pendolari, avrebbe trovato più giusto se non fosse dipendente dal reddito, come avviene attualmente a causa dell’esenzione fiscale è.

Il capo del dipartimento si è trattenuto ancora una volta per abolire il privilegio del diesel. Se ne parlerà “” senza tabù nel corso della riforma fiscale. Nel caso di progetti autostradali in corso, Gewessler ha affermato che tutti i procedimenti in corso dovrebbero essere completati nel miglior senso legale.

Per quanto riguarda il budget Ue, il ministro delle infrastrutture ha sottolineato che i Verdi sono “” sicuramente più generosi “” dell’ÖVP. Qui ha anche ricordato al partner della coalizione che un budget più basso non avrebbe solo un impatto sui programmi di protezione del clima, ma anche sui sussidi agricoli: “” Ci sentiremo quando il budget sarà in calo “.” Gewessler detiene le minacce di veto non ha senso allo stato attuale dei negoziati.

I manubri più giovani tendono ad andare per limiti più alti

Secondo un sondaggio ÖAMTC, sostenitori e critici del tentativo sono quasi in equilibrio: il 55 percento vede il limite di velocità più generoso come un’idea buona o molto buona, il 45 percento la considera un’idea cattiva o molto cattiva. I più giovani sono più favorevoli a un limite più alto.

Tra i conducenti di età compresa tra 18 e 29 anni, il supporto per Tempo 140 è stato più evidente al 66%. I conducenti di età superiore ai 70 anni si sono rifiutati di guidare più velocemente del 63%; tra i 18 ei 29 anni, il supporto per Tempo 140 è stato il più chiaro con il 66%. Il 63% dei conducenti di età superiore ai 70 anni ha rifiutato di guidare più velocemente.

Le opinioni sui limiti di velocità generali sono molto meno controverse. L’85% degli intervistati ritiene che 100 km / h su strade all’aperto siano appropriati, il 7% vuole guidare più velocemente, l’8% più lentamente, ha riferito l’ÖAMTC.

La situazione è simile con l’accettazione di 130 km / h in autostrada: il 64 percento considera adeguata la velocità massima consentita, il tre percento troppo alta e il 33 percento troppo bassa. La questione aperta di quale velocità massima dovrebbe essere consentita sulle autostrade ha portato a 133 km / h – quasi nessuna deviazione dal limite valido.

Un abbassamento del limite di velocità per motivi di protezione del clima non incontra una maggioranza di approvazione. Il 68 per cento ha rifiutato di ridurre il limite di velocità sulle strade di campagna a 80 km / h per motivi di protezione del clima. Il 67% era contrario a tale misura sulle autostrade con il limite di 120 km / he l’86% contro una riduzione a 100 km / h. Il 74% si aspetta che abbia un impatto limitato sull’ambiente, il 54% teme di non essere più in grado di superare rapidamente i camion e il 53% vede un rischio maggiore di affaticamento dovuto alla guida monotona.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Il Tempo 140 sulle autostrade austriache è scaduto alla fine del mese. Il ministro delle Infrastrutture Leonore Gewessler (Verdi) ha annunciato domenica in ORF – “” Pressestunde “” che lunedì sarà emessa l’ordinanza per la chiusura delle due piste di prova in Bassa e Alta Austria. Questo entrerà in vigore il 1 ° marzo.

Per il resto, il ministro era piuttosto vago nel suo aspetto. Al massimo, Gewessler ha indicato dove potrebbe andare la tassazione ecologica. Ad esempio, ha chiesto della tassa di consumo standard: “” Il tetto NOVA è il modo giusto? “” In termini di indennità per i pendolari, avrebbe trovato più giusto se non fosse dipendente dal reddito, come avviene attualmente a causa dell’esenzione fiscale è.

Il capo del dipartimento si è trattenuto ancora una volta per abolire il privilegio del diesel. Se ne parlerà “” senza tabù nel corso della riforma fiscale. Nel caso di progetti autostradali in corso, Gewessler ha affermato che tutti i procedimenti in corso dovrebbero essere completati nel miglior senso legale.

Per quanto riguarda il budget Ue, il ministro delle infrastrutture ha sottolineato che i Verdi sono “” sicuramente più generosi “” dell’ÖVP. Qui ha anche ricordato al partner della coalizione che un budget più basso non avrebbe solo un impatto sui programmi di protezione del clima, ma anche sui sussidi agricoli: “” Ci sentiremo quando il budget sarà in calo “.” Gewessler detiene le minacce di veto non ha senso allo stato attuale dei negoziati.